Disturbi alimentari in età adolescenziale e adulta: approfondiamo insieme

Indice articolo

Il Ministero della Salute sottolinea come i Disturbi della Nutrizione e dell’Alimentazione (DNA) costituiscano una delle patologie emergenti di maggiore interesse in quanto si stanno diffondendo con notevole rapidità e riguardano fasce sempre più ampie di popolazione.

“Si stima che in Italia oggi più di tre milioni di persone soffrono di DNA e decine di milioni di giovani e di adulti nel mondo si ammalano ogni anno. La pandemia ha peggiorato ulteriormente la situazione, con un incremento di casi stimato di almeno il 30-35% e un abbassamento dell’età di esordio.” (Fonte: Ministero della Salute)

Un approccio rispettoso

Disturbi alimentari in età adultaNei disturbi del comportamento alimentare (laddove non vi siano cause organiche) il soggetto potrebbe utilizzare il corpo quale strumento attraverso il quale esprimere la propria sofferenza più profonda, una sofferenza che a parole non riesce a esplicitare. Il soggetto cerca così di inviare, mediante il corpo, un appello, un messaggio che l’altro dovrà decifrare.

Il sintomo può essere la risposta ad un profondo disagio interno.

Disturbi alimentari: quali sono? Quali in età adolescenziale e adulta?

I disturbi del comportamento alimentare tendono a manifestarsi in fascia adolescenziale, ma sono in aumento sia le forme precoci (età infantile), sia le forme tardive (età adulta). I più conosciuti sono:

Accanto a questi ve ne sono anche altri meno noti fra i quali annoveriamo:

  • Ortoressia
  • Bigoressia
  • Vigoressia
  • Anoressia sportiva
  • Drunkoressia
  • Disturbo Notturno del Sonno associato al Disturbo dell’Alimentazione (SRED, Sleep-Related Eating Disorder)
  • Iperfagia
  • Fagofobia
  • Sindrome del vomito ciclico
    Night-eating Syndrome (NES)
  • Sindrome del masticare e sputare (chewing and spitting)
  • Disfagia funzionale (o fobia del cibo)
  • Piluccare (grazing, snacking, grignotage)

L'ombra silenziosa: quando i disturbi alimentari imprigionano il soggetto

Disturbi alimentari in età adultaI disturbi del comportamento alimentare sono molto articolati e complessi, insorgono in modo silenzioso e, dal momento che coloro che ne soffrono, nella maggior parte dei casi, non riconoscono questo disturbo come un problema e si rifiutano di chiedere aiuto, allontanando da sé tutti coloro i quali (familiari e amici compresi) cercano di farlo al posto loro, tendono a perdurare nel tempo.

Affrontare i disturbi alimentari in età adolescenziale e adulta facendo squadra

Disturbi alimentari in età adolescenzialeVisto l’importante coinvolgimento del corpo in questi disturbi e le implicazioni nella vita quotidiana, legate al momento dei pasti, è fondamentale un lavoro integrato non solamente fra i professionisti sanitari (psicologo, medico di base, nutrizionista, psichiatra, …), ma anche con i familiari e gli amici di coloro i quali soffrono di queste patologie.

Da ultimo è importante sottolineare come questi disturbi possano essere, in alcuni casi, associati – tecnicamente si parla di comorbidità – ad altri, come ad esempio a depressione, ansia, alcolismo, tossicomania, altre dipendenze, disturbi ossessivo compulsivi.

Dati epidemiologici del Ministero della Salute

“I dati della Survey epidemiologica conclusosi a febbraio 2021 confermano un aumento della patologia di quasi il 40% rispetto al 2019. Nel primo semestre 2020 sono stati rilevati nei diversi flussi informativi 230.458 nuovi casi contro i 163.547 del primo semestre 2019. Il carico assistenziale globale dei nuovi casi e casi in trattamento è stato rilevato nel 2020 nel numero di 2.398.749 pazienti, un dato sottostimato poiché esiste in questa patologia una grande quota di pazienti che non arriva alle cure.

I dati della Survey rivelano anche un ulteriore abbassamento dell’età di esordio (il 30% della popolazione ammalata è sotto i 14 anni) e una maggiore diffusione nella popolazione maschile (nella fascia tra i 12 e 17 anni comprende il 10%).” (Fonte: Ministero della Salute)

Approfondimenti cartacei

Breve guida per genitori disorientati. Anoressia, bulimia, obesità e altri disturbi alimentari... si può guarire
Acquista su Amazon
Obesità, sovrappeso e disturbi alimentari: una lettura psicoanalitica. Patologia dell'oralità, patologia della dipendenza, patologia del legame con l'Altro
Acquista su Amazon
Torna in alto