Una lettura psicoanalitica di obesità, sovrappeso e disturbi alimentari

Indice articolo

Obesità, sovrappeso e disturbi alimentari: una lettura psicoanalitica. Patologia dell’oralità, patologia della dipendenza, patologia del legame con l’altro è un testo che ci porta ad approfondire il tema dell’besità e del sovrappeso dal punto di vista psicologico, in ottica psicoanalitica.

Dott.ssa Valentina Carretta, psicologa psicoterapeuta psicoanalista di Cernusco sul Naviglio con in mano il libro Obesità, sovrappeso e disturbi alimentari: una lettura psicoanalitica.

Un libro su obesità, sovrappeso e disturbi alimentari rivolto a tutti

I disturbi del comportamento alimentare e della nutrizione di cui si occupano giornalmente i nostri psicologi psicoterapeuti nello Studio di Psicoanalisi e Psicoterapia di Cernusco sul Naviglio sono in costante e preoccupante aumento, anche in età pediatrica, tanto da costituire ormai una vera e propria epidemia sociale. Si stima, per difetto, che in Italia ne soffrano già tre milioni di persone.

Obesità e sovrappeso sono patologie complesse e articolate che necessitano di un trattamento multidisciplinare. L’aumento ponderale, infatti, non si configura solo come il semplice e banale esito dell’iperalimentazione, ma vi è di più, molto di più.

Freud evidenzia come il rapporto del bambino con l’oggetto cibo affondi le sue radici nelle primissime fasi dello sviluppo. Lacan osserva che l’atto del nutrirsi nell’uomo è in relazione al “benvolere dell’Altro” e che non bisogna confondere le cure col dono d’amore. Ciascun soggetto ha una storia, legge e interpreta il proprio sintomo, attribuendo a questo un particolare senso e significato.

In questo testo, rivolto a psicologi, medici, educatori, operatori della salute, insegnanti e genitori, vi è uno spazio dedicato anche ad alcune delle più frequenti domande sul tema:

  • “si può guarire dai disturbi alimentari?”,
  • “quali sono le cause di queste patologie?”,
  • “cos’è un’abbuffata?”,

Due spunti dalla prefazione di questo testo su obesità, sovrappeso e disturbi alimentari

“Il testo di Valentina Carretta si concentra sulle caratteristiche dei Disordini Alimentari […] a partire da un taglio molto particolare, che è quello dell’identità corporea, centrale per comprendere il significato di questo corpo non più riconoscibile, senza confini, nel troppo e nel troppo poco. […] esiste una scarsissima conoscenza delle patologie alimentari collegate all’Obesità e al Disturbo da Alimentazione Incontrollata […] questa nuova declinazione dell’ossessione per il cibo e le forme corporee […] sono patologie […] colpite da un grave pregiudizio morale per il quale si ritiene, sbagliando, che alla fine la situazione di disagio che queste persone vivono sia solo colpa loro.”

Indice del libro

Prefazione
di Laura Dalla Ragione

Introduzione

1 – Dalla pulsione alla relazione oggettuale
1. Pulsione
2. Oggetto
3. L’oggetto pulsionale in Freud
      1. Oggetto surrogato
      2. Oggetto variabile
      3. Oggetto insostituibile
4. René A. Spitz e il “rapporto oggettuale”
5. Donald W. Winnicott e l’“oggetto transizionale”
6. L’oggetto della pulsione orale in Freud
7. Fase orale in Sigmund Freud
8. Fase orale e rapporto con l’oggetto in Karl Abraham
9. Pulsione orale in Lacan
10. Sviluppo della relazione oggettuale

2 – Stutture cliniche e castrazione
1. Premessa
2. In principio era la relazione oggettuale
3. Privazione, frustrazione, castrazione
4. La castrazione simbolica: soggetto e Altro
5. Due note sulla struttura nevrotica
6. Due note sulla struttura perversa
7. Due note sulla struttura psicotica

3 – Dalla domanda all’Altro alla separazione dall’Altro
1. Domanda all’Altro
2. Desiderio
3. Il godimento
4. La suzione e la ricerca del piacere
5. Importanza della relazione madre-bambino
6. Domanda, Altro, desiderio
7. Confusione dei registri: l’anoressia nel lattante e nella prima infanzia
8. Lo svezzamento
9. La funzione paterna
10. I tre tempi dell’Edipo
11. La mancata separazione
12. Un tentativo di separazione senza l’Altro: l’anoressia

4 – Clinica psicoanalitica dell’obesità e dell’oggetto cibo
1. Premessa
2. Interrogare l’assenza
3. Riflessioni preliminari sull’obesità
4. Domanda di cibo e domanda di segno
5. Patologie dell’oralità e patologie da dipendenza
6. L’obesità negli studi quarantennali di Hilde Bruch
7. Patologia del legame con l’Altro
8. Rapporto con il corpo
9. Dove non c’è il segno d’amore c’è un oggetto compensativo: il cibo
10. Depressione, obesità, nevrotica e psicotica, e trattamento

5 – Domande frequenti attorno ai disturbi alimentari
Quali sono le cause, i fattori eziologici, dei disturbi alimentari?
Quale può essere l’età d’esordio dei disturbi del comportamento alimentare?
Si ammalano solo le femmine?
Come capire se ci troviamo davanti ad un modo un po’ disordinato di alimentarsi o ad un disturbo alimentare vero e proprio?
Come capire se sia fame/golosità o un’abbuffata?
Quali sono i segnali che possono farci capire di essere di fronte ad una persona che soffre di un disturbo alimentare? Come genitore come posso insospettirmi?
Qual è la situazione attuale? Quali i disturbi del comportamento alimentare più frequenti?
Si possono curare i disturbi del comportamento alimentare?
Quali sono i diversi livelli di intervento sui disturbi alimentari?
Come capire autonomamente se è il caso di rivolgersi ad uno specialista che lavora con queste particolari patologie?
Quali professionisti possono essere attivati per un trattamento efficace?
Quanto è opportuno un sostegno anche ai genitori e ai familiari di una persona che soffre di un disturbo alimentare?
È tutta “colpa” dei genitori se un figlio si ammala di un disturbo del comportamento alimentare?
Gli insegnanti, gli amici, gli allenatori possono avere un ruolo in queste situazioni?
Quanto contano le immagini pubblicitarie? I modelli sulle copertine delle riviste o sui manifesti pubblicitari?
In che costa consiste il fenomeno “Pro Ana” e “Pro Mia”?
Che cos’è la “Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla”? In quale data si tiene?

Conclusioni

Ringraziamenti

Bibliografia

Laura Dalla Ragione: un sincero ringraziamento per la prefazione

Questo testo dedicato a obesità, sovrappeso e disturbi alimentari scritto dalla dottoressa Valentina Carretta, Membro del Tavolo Tecnico Psicologia dei Disturbi della Nutrizione e dell’Alimentazione dell’Ordine degli Psicologi della Lombardia, con Studio in Cernusco sul Naviglio, vede la prefazione a cura della Professoressa Laura Dalla Ragione, Psichiatra e Psicoterapeuta. Direttore Rete Disturbi Comportamento Alimentare USL 1 Umbria. Direttore Numero Verde SOS DCA – Presidenza del Consiglio dei Ministri. Titolare del Corso “I Disturbi del comportamento alimentare” Università Campus Biomedico di Roma Facoltà di Medicina. Membro del Comitato Scientifico e Docente Master di II livello “Psicobiologia della Nutrizione” di Università di Tor Vergata e Campus Biomedico. Direttore Master di Alta specializzazione “Le Buone Pratiche nel Trattamento dei DCA”, già Presidente Società Scientifica per la riabilitazione nei DCA SIRIDAP, che ringrazio sinceramente per la cortese disponibilità offerta a redarre la prefazione.

Questo libro vale 5 ECM

Sei un clinico? Svolgi una professione sanitaria? Vuoi conseguire ben 5 crediti ECM leggendo questo testo comodamente seduto sul divano? Grazie a Spazio IRIS (Istituto di Ricerca e Intervento per la Salute) è possibile perché Obesità, sovrappeso e disturbi alimentari: una lettura psicoanalitica. Patologia dell’oralità, patologia della dipendenza, patologia del legame con l’Altro è stato selezionato come Libro ECM.

Presentazione video del libro

Webinar tenutosi a seguito della Giornata Mondiale dei Disturbi Alimentari organizzato da Spazio IRIS (Istituto di Ricerca e Intervento per la Salute).

Acquista subito Obesità, sovrappeso e disturbi alimentari: una lettura psicoanalitica

Sei un genitore che desidera avere una panoramica sui disturbi alimentari?

Torna in alto